• In quei giorni, mentre lo storpio guarito teneva Pietro e Giovanni, tutto il popolo fuor di sé per lo stupore accorse verso di loro al portico detto di Salomone. Vedendo ciò, Pietro disse al popolo: "Uomini d'Israele, perché vi meravigliate di questo e continuate a fissarci come se per nostro potere e nostra pietà avessimo fatto camminare quest'uomo? Il Dio di Abramo, di Isacco e di Giacobbe, il Dio dei nostri padri ha glorificato il suo servo Gesù, che voi avete consegnato e rinnegato di fronte a Pilato, mentre egli aveva deciso di liberarlo; voi invece avete rinnegato il Santo...

Grazie mamma

 

Grazie Mamma!

 

Per quello che sei stata e per quello che ci hai dato:

 

il Tuo rasserenante sorriso nelle difficoltà quotidiane, faro sicuro nelle tempeste dell’essere,

 

la Tua esemplare accettazione di ogni forma di tribolazione, modello perfetto di comportamento di vita,

 

la Tua eccezionale pazienza, rifugio certo nei momenti di stanchezza,

 

il Tuo piglio deciso nelle situazioni di incertezza,

 

la Tua forza commovente nella sofferenza e nella malattia,

 

 il Tuo senso di equilibrata misura e

 

la Tua autorevole semplicità nella complessità dell’esistenza,

 

la Tua ineguagliabile saggezza nelle decisioni piccole e grandi.

 

Grazie a Te, Signore,  perché, come dice il Suo nome: Teodora,

 

ce l’hai donata, per tanti anni,

 

 prima a noi figli, così come a tutti coloro che l’hanno incontrata.

 

4.4.2014

 

 

 

 

 

Grazie Mamma!

 

Per quello che sei stata e per quello che ci hai dato:

 

il Tuo rasserenante sorriso nelle difficoltà quotidiane, faro sicuro nelle tempeste dell’essere,

 

la Tua esemplare accettazione di ogni forma di tribolazione, modello perfetto di comportamento di vita,

 

la Tua eccezionale pazienza, rifugio certo nei momenti di stanchezza,

 

il Tuo piglio deciso nelle situazioni di incertezza,

 

la Tua forza commovente nella sofferenza e nella malattia,

 

 il Tuo senso di equilibrata misura e

 

la Tua autorevole semplicità nella complessità dell’esistenza,

 

la Tua ineguagliabile saggezza nelle decisioni piccole e grandi.

 

Grazie a Te, Signore,  perché, come dice il Suo nome: Teodora,

 

ce l’hai donata, per tanti anni,

 

 prima a noi figli, così come a tutti coloro che l’hanno incontrata.

 

4.4.2014

 

 

 

 

 

Grazie Mamma!

 

Per quello che sei stata e per quello che ci hai dato:

 

il Tuo rasserenante sorriso nelle difficoltà quotidiane, faro sicuro nelle tempeste dell’essere,

 

la Tua esemplare accettazione di ogni forma di tribolazione, modello perfetto di comportamento di vita,

 

la Tua eccezionale pazienza, rifugio certo nei momenti di stanchezza,

 

il Tuo piglio deciso nelle situazioni di incertezza,

 

la Tua forza commovente nella sofferenza e nella malattia,

 

 il Tuo senso di equilibrata misura e

 

la Tua autorevole semplicità nella complessità dell’esistenza,

 

la Tua ineguagliabile saggezza nelle decisioni piccole e grandi.

 

Grazie a Te, Signore,  perché, come dice il Suo nome: Teodora,

 

ce l’hai donata, per tanti anni,

 

 prima a noi figli, così come a tutti coloro che l’hanno incontrata.

 

4.4.2014

 

 

 

 

 

Informazioni aggiuntive